Sondaggio competenze BIM 2021

sondaggio competenze bim

Cosa ne pensano le aziende delle competenze BIM?

A circa 3 anni dalla pubblicazione della norma UNI 11337-7, che ha introdotto in Italia i 4 nuovi profili professionali (Specialist, Coordinator, Manager e CDE Manager), si sta ormai diffondendo la consapevolezza delle nuove competenze BIM.

Con l’obiettivo di conoscere più a fondo le dinamiche con cui le aziende stanno approcciando i rapporti con questi “nuovi” professionisti, abbiamo realizzato un sondaggio tra gli operatori del settore AEC.

Il campione è rappresentato da 136 aziende suddivise tra Committenti, Progettisti, Costruttori, Gestori, Produttori e Consulenti.
 
 

Perché un sondaggio sulle competenze BIM?

 
La ricerca di esperti BIM in grado di supportare le aziende nella trasformazione digitale che l’industria delle costruzioni sta affrontando, è diventata ormai un’attività importante e in parte strategica. Complice anche il DM 560/17, che ha introdotto una diffusione graduale del BIM nella committenza pubblica, a breve ci troveremo ad affrontare un vero e proprio cambio generazionale lungo tutta la filiera.
 

Il sondaggio pone delle domande mirate per capire quali sono i profili più cercati, quale livello di competenza viene richiesto, da quante e quali profili è costituito il BIM team etc.. 

in modo da supportare da un lato i professionisti che dovranno orientare il proprio percorso professionale in un settore in forte fermento e le aziende che si trovano ad affrontare il tema delicato del Change Management, nell’ambito del pìù generale processo di implementazione del BIM.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *